Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

La vera storia del vestito da sposa di Lady Diana

A 19 anni dalla scomparsa di Lady D il designer David Emanuel racconta di come il loro incontro gli cambiò la vita...

Storia vestito da sposa Lady Diana
Courtesy Photo

Sono passati 35 anni dal giorno in cui Diana Spencer sposò il Principe Carlo d'Inghilterra, momento in cui il suo abito da matrimonio diventò a tutti gli effetti uno dei vestiti da sposa più famosi della storia. A disegnarlo fu David Emanuel, designer oggi sessantatreenne e conduttore della versione inglese del programma Abito da Sposa Cercasi, che ha di recente rivelato in un'intervista esclusiva a Express.co.uk la vera storia dell'abito da sposa di Lady D, nonché del lavoro più importante della sua vita che realizzò insieme alla moglie Elizabeth.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il loro incontro andò esattamente così. David vide Diana in televisione in compagnia del principe Carlo, con indosso un abito realizzato da lui e dalla la moglie in taffetà. «Successivamente tutti i giornali e le riviste iniziarono ad interrogarsi su chi sarebbe stato il designer del suo abito da sposa. Io e la mia ex moglie non eravamo nella lista dei candidati». Ma Diana li scelse e cambiò per sempre la loro carriera.

Lady D e lo stilista David Emanuel al Kensington Palace
Courtesy Photo

Nell'intervista David racconta di aver incontrato diverse volte Diana durante la prima fase della realizzazione dell'abito, e una volta lei gli chiese persino di poter portare sua madre. Naturalmente tutto doveva rimanere top secret e lontano dai rumor della stampa. «Le mostrai uno schizzo dell'abito e poi lo strappai per timore che qualcuno lo potesse vedere». È ovvio dire che oggi quel disegno avrebbe un valore inestimabile. L'abito è stato infatti esposto per molti anni in giro per il mondo, ed è oggi custodito dalla famiglia reale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

L’abito, fatto di seta d’avorio, taffetà e pizzo antico, aveva uno strascico lungo 7,62 metri. «Volevo che il vestito rispecchiasse la sua trasformazione, il fatto che stesse entrando come Diana Spencer per poi uscire da Principessa del Galles. La cattedrale di Saint Paul era imponente, ma di sicuro non avrebbe potuto contenere un pubblico composto da 700 miliardi di persone!».

Courtesy Photo

Il designer durante l'intervista ha anche parlato di come disegnerebbe il vestito da sposa per il matrimonio di Pippa, la sorella di Kate Middleton. «Sarebbe completamente diverso da quello della sorella, perché sono due donne diverse e hanno due silhouette diverse. Lo lascerei più morbido e leggero, credo che il vestito di Kate fosse abbastanza rigido. Lo realizzerei semplicemente all'opposto così non le potreste paragonare. Non bisognerebbe davvero fare paragoni tra donne».

Via Harper's Bazaar.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News