Ha aperto a Milano il mercato dei sogni: curatissimo, colorato e creativo

Lo chiamano Christmas Market ed è una passeggiata fra le fortune e le sorprese dell’Italia di Dolce&Gabbana

image
Luca Di Meo

Se per Sigmund Freud “la Sicilia è un’orgia inaudita di colori, profumi, luci… una grande goduria”, per il periodo natalizio cultura, stile, turismo, sapori della Trinacria si sono fusi con insolita allegria in una centrale via di Milano. Al 7 di Corso Venezia, c’è il Christmas Market, che ahimè resterà aperto solo fino al 2 gennaio 2020. E prima che chiuda, meglio vivere la festa in questo temporary shop, unico nel suo genere.

Le luminarie di Dolce&Gabbana in Corso Venezia a Milano
Courtesy Dolce&Gabbana

Lo stupore inizia ancora prima perché le luminarie del corso sono firmate dagli stilisti. Certo, non sono le sontuose impalcature delle feste di San Giacomo a Caltagirone, ma le miniature luminose di Stefano e Domenico strappano un sorriso a tutti. Non sono da meno le due vetrine del Christmas Market, che mostrano famiglie felici dedite al passeggio. La prima ha una Vespa ricoperta con le stampe dei carretti siciliani mentre nella seconda trionfa una bici in un azzurro mare dipinta di fiori. E tutti i componenti indossano i pezzi di abbigliamento creati espressamente per questo indirizzo.

La Vespa decorata come i carretti siciliani da vedere in Corso Venezia 7 a Milano
Luca Di Meo

La vera sorpresa arriva però varcando la soglia di questo spazio (lunghissimo!) in cui regnano sorrisi e gentilezza, come non sempre succede nel quadrilatero della moda. Qui invece, anche senza comprare, i bei modi sono di casa. E se vi accompagnano nel vostro tour, fate attenzione a non farvi troppo ammaliare dalle spiegazioni dei prodotti o dei carretti siciliani dagli accostamenti surrealisti. In sequenza appaiono borse Devotion o Sicily o sneakers da vassoi, sacchi di iuta e dalle cassette di legno per la frutta, magari fra pagnotte da accarezzare (più che da mangiare essendo di morbida gomma). E nel susseguirsi di ruote decorate, non mancano fiori, pesci, moquette quadricolori e tende rigate, tanto che sembra di sentire il sole della Sicilia. E poi c'è lui, l’albero di Natale più beneaugurante di tutti. Ogni ramo ha una minilatta decorata o palle con un sorridente sole o puppo disegnato. E sotto regali, regali, regali.

Il centro del Christmas Market con l’abete decorato a festa
Luca Di Meo

Sì, perché quello che vedete qui, non lo troverete altrove. A iniziare dai porta auricolari per cuffie Apple fino alle candele (poste fra teste di moro, gufi e vasi di frutta), comprese le sneakers con stampa carretto. E poi i grandi classici: gli occhiali sono in edizione limitata e due modelli sono in anteprima. Tornano anche i passatempi per i più piccoli come bambole e miniature. Gli elettrodomestici Smeg sono in versione aggiornata grazie a disegni dalle grafiche diverse. E un’area tutta loro ce l’hanno i vari tipi di pasta Di Martino e i panettoni Fiasconaro sia nella versione con zenzero e canditi, pistacchio da spalmare o al gianduia e marroni. E se le creme alla mandorla non vi piacciono, provate con il panettone tradizionale al vino perpetuo Vecchio Samperi di Sicilia.

L’angolo del cibo con pasta, panettoni e creme da spalmare
Luca Di Meo

Se poi passarete di qui il weekend, molti accessori potranno essere personalizzati a mano da artisti pittori che renderà uniche le vostre sneakers, Sicily bag, profumi e trucchi (all’ingresso sulla destra o sul fondo vicino alle cabine di prova). Anche chi non è affezionato allo stile dei due creativi non può resistere a così tante tentazioni che sono il sinonimo di un’Italia capace di lavorare ma anche di fare festa.

la personalizzazione di un flacone è su richiesta durante il week-end
Luca di Meo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito