Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Vestire Chanel: da Marilyn Monroe a Caroline de Maigret le 7 muse da seguire

Da Romy Schneider a Claudia Schiffer: viaggio tra le donne che hanno interpretato le epoche della maison.

Getty Images

Chanel borse, tailleur bon ton, pelle matelassé: sì ma in principio fu lei, e solo, lei, Gabrielle Chanel, la donna i cui aforismi sono entrati nella storia del costume, la regina assoluta di uno stile comfort-chic che è ancora pura avanguardia (guardate i suoi bozzetti anni 30 e confrontateli con la moda di oggi…). Come vestire Chanel? Difficilissimo e semplice quanto basta: per capire come portare una Chanel, per scoprire i trucchi per far durare a lungo un profumo come Chanel N.5 c’è bisogno di piccole, grandi, muse. Coco Chanel lo sapeva molto bene, e mai si sarebbe immaginata che le donne ispirazione del suo brand si sarebbero così diversificate. Dal principio a oggi by Karl Lagerfeld ecco le 7 muse di Chanel.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Gabrielle Bonheur Chanel. A 21 anni Gabrielle Chanel incontra Etienne de Balsan, per sei anni suo grande amore e poi finanziatore del marchio Chanel, nato dal nulla (economico) e dal tutto (creativo) di Coco. Fino al 10 gennaio 1971, data dalla morte di Mademoiselle Chanel lei è l’icona assoluta del marchio.

Getty Images

2. Marilyn Monroe. Non puoi dire profumo Chanel N.5 senza pensare a Marilyn, nuda, ripresa dall’alto, intrappolata nel suo destino di lenzuola e riccioli d’oro. Indossa due gocce di N.5, unico capo intimo con cui si corica. E con cui entra nella storia dell’eros moderno.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

3. Romy Schneider. Attrice, amica, sostegno e missione per Coco Chanel che nell’attrice triste trova la sua risposta alle dive di Hollywood. La coppia negli anni 60 firma un sodalizio di stile, amicizia. Schneider vestirà Chanel come nessuna: minuta, europea nel gusto, tormentata nell’allure.

Getty Images

4. Jacqueline Kennedy. Nel 1963, quando muore JFK, Jackie indossa un abito che nessuno dimenticherà mai più: il suo tailleur rosa bouclé di Chanel è l’ennesimo omaggio alla Francia da parte della first lady. Si scoprirà il colore, rosa, solo settimane dopo, quando circolerà la foto a colori di quella tragica giornata di morte a Dallas.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

5. Ines De la Fressange. Nel 1980 la figlia del marchese André de Seignard de la Fressange firma una delle prime esclusive del mondo della moda: con Karl Lagerfeld direttore creativo di Chanel. Per nove anni sarà la donna musa del Kaiser, fino alla rottura. Stile parigino fino al midollo.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

5. Claudia Schiffer. La top numero uno al mondo sfila in tailleur Chanel: forse una delle meno “ovvie” tra le muse Chanel è lei a dominare la passerella parigina più prestigiosa. Nero, oro, onde biondissime: la tedesca conquista Parigi. Tutte le colleghe la guardano sfilare e tornano sui banchi di scuola.

6. Caroline de Maigret. Parigina coltissima, figlia di politici, monumento della storia attuale di Chanel: è tutto quello che pensi quando immagini una parigina molto benestante che indossa Chanel nel tempo libero. Marchio di fabbrica: blouson + capelli spettinati (apparentemente) + jeans da uomo + no make-up. Perfetta.

Getty Images

7. Kristen Stewart. Buffo il destino: tu ti impegni tutta la - giovane - vita per essere grunge, disinteressata a tutto e tutti e poi diventi la testimonial della maison più sofisticata al mondo. Ecco come e perché Karl Lagerfeld ha scelto, ripetutamente, Kristen Stewart quale musa e simbolo del futuro della maison.

Getty Images


Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star