La collezione di abiti premaman Bianca Balti è ri-nascita couture

Chemisier impalpabili, rouches-soffio, culotte in vellutino e minidress scivolati, la supermodel lancia il brand per per mummy to be.

image
Courtesy Photo

Minidress bouclé incontrano shorts a palloncino dusty pink, chemisier impalpabili fanno l’amore con soffi di rouches e bottoni caramella, un abito di seta scivolata total black sfiora delicatamente la vita, mentre una culotte in vellutino turchese accarezza a distanza una vita che sta per sbocciare. È un cantico alla fertilità, è un’ode alla dolcezza infinità, è un inno all’intimità che tocca il cielo (con un dito), The Renaissance è la nuova collezione di abiti premaman Bianca Balti, omonimo brand sostenibile fondato nel 2017 dalla supermodel lodigiana, e al debutto in occasione della Milano Fashion Week.

Courtesy Photo

Realizzato a partire da tessuti provenienti da stock, scovati nell’area di Los Angeles, ogni pezzo della collezione Bianca Balti premaman desidera prendersi cura couture delle madri in dolce attesa, tra clip gioiello e texture raffinate, e del futuro di tutti quei bambini che stanno per venire al mondo, da qui l’approccio e il cuore green del brand.

Courtesy Photo

“Facendo tesoro della creatività che ha caratterizzato la mia infanzia e la mia adolescenza, il gusto che ho sviluppato nei 14 anni della mia carriera da modella, l’esperienza di essere mamma di due bambine, uniti al coraggio della donna indipendente e combattiva che sono oggi", spiega Bianca Balti in una nota stampa, "Ho voluto impegnarmi a creare questi abiti divertenti, eleganti, lussuosi assolutamente sostenibili, pensati per accompagnare le donne nei nove mesi più belli della loro vita".

Courtesy Photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star