Il reggiseno di Eva Herzigova a 45 anni non è una notizia ma un'istituzione

La top che meglio ha interpretato il cambiamento radicale della Moda Intimo è ancora la più attuale, credibile e potente del globo.

image
Getty Images

1994, Londra, King’s Road, c’è un classico english man alla Sting e un poliziotto alla 007. Insieme guardano il poster con la pubblicità di Eva Herzigova modella per Playtex di uno dei reggiseni più venduti di tutti i tempi. 24 anni dopo Eva Herzigova, oggi 45enne, posa per un altro brand di lingerie con un altro completo nero. Ma con le stesse intenzioni: rilanciare in modo planetario un brand e un modo di vivere la lingerie. La Eva Herzigova nuda per Yamamay (con la linea Basic) è l’ennesimo ritorno di una top alle sue stagioni più dorate? Insieme a Cindy Crawford (oggi genio dell’uso di Instagram a favore della campagna no make-up) Claudia Schiffer (oggi designer di stivaletti comodi e addio stiletto assassino), Naomi Campbell (oggi ancora insuperata nel dominio sociale di black top model) Eva Herzigova ha lasciato la madre patria per le sfilate più sincere e provocanti di tutti i tempi: quelle degli anni Novanta dove lo show era ambito e l’accesso quasi vietato. E nel vederla 24 anni dopo sempre in una campagna con reggiseno comodo e sensuale non è certo la nostalgia a colpirci. Né l’idea che una top model a 45 anni debba considerarsi agé nell’indossare lingerie al pari delle ventenni sorelle Hadid.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quello che ci colpisce è l’assoluta certezza che il seno di Eva Herzigova sia il più bello del mondo. Che il suo approccio alla lingerie sia insuperato. Andrebbe istituita un’accademia per modelle che vogliono diventare top model di lingerie. E la direttrice dovrebbe essere, ovviamente, Eva Herzigova. Del resto non serve tornare solo al boom by Playtex per capire perché la nuova campagna per Yamamay la trovi di una bellezza e naturalezza sconvolgente. In uno scatto rubato agli anni 80 Eva Herzigova in costume intero in piscina è un manifesto di un’adolescenza comune. Pochi anni dopo quell’adolescente è entrata nel Dream Team.

Getty ImagesYves Forestier

Nel 1994 Eva Herzigova sfila per Chantal Thomass, la più provocatrice nel creare manifesti di pizzo. Eva indossa un reggiseno a bolero. In mezzo metro di stoffa riassume tutti i desideri erotici di una generazione.

Eva Hergizova in Chantal Thomass SS 94
Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L’anno dopo è sempre e solo Eva Herzigova a indossare il reggiseno più piccolo della storia di maison Chanel e a indossarlo (sotto un apparente pigiama) con una sensualità da VM 18.

Eva Herzigova Chanel SS 95
Getty ImagesDaniel SIMON

E la stagione dopo, ancora, riesce a farlo anche per Vivienne Westwood in quel corpetto rubato agli armadi di Versailles: qualunque stilista disegni dell’intimo Eva, chiudendo i gancetti del reggiseno, sa che starà indossando un unico brand: il suo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star