Lo spacco di Carla Bruni a Cannes dà una lezione (a una persona in particolare)

La première dame, la première chanteuse, la première supermodella di Francia arriva sulla Croisette e apre un sipario (blu Lapis).

image
Getty Images

E chiamiamola pure (fata) madrina dell’evento che glorifica la sua Francia. Al Festival di Cannes 2019 Carla Bruni in abito blu monochrome, monospalla, monospacco ampissimo sembra falchi il tappeto rosso della kermesse come una dea protettrice dello showbiz intercontinentale. Lo chignon alto a magnificare la frangetta a tendina, icona dell’ex première dame, il make up nude e il collo nudo eccezion fatta per i pendenti in oro bianco e tanzanite con diamanti Bvlgari, le ultime foto di Carla Bruni oggi ospite alla 72esima edizione dell’evento cinematografico sulla Croisette è una visione blu Lapis che annebbia la visuale blu Costa Azzurra. Mentre modelle, attrici e celeb del gossip internazionale sfilano sul red carpet per la proiezione del film in concorso Les Misérables, opera prima del francese Ladj Ly.

In long dress Celine in seta e spacco minimal(ista) solo nel taglio non nelle intenzioni vedo-non-vedo, Madame Carlá ci ricorda che l’allure da supermodella è per sempre, ci nasci, ci cresci, ci crei un impero. E no, non la impari (solo) circondandoti di professionisti luminari del digital management, fotografi vissuti a pane e filtri su Instagram, madri permeate da quel senso di revanchisme sociale (Yolanda Hadid ci senti o no?). Il passo, lo sguardo, il senso di (auto)controllo assoluto della moglie di Nicolas Sarkozy sembra fare il verso all’amichetta di nuova generazione che il web ha additato come sua erede diretta. Carla Bruni e Bella Hadid posano cheek to cheek scattando reportage di selfie e Instagram Stories dalle didascalie che inneggiano alla sorellanza fra le due... In cui credono tutte e due?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star