L'eleganza di Glenn Close e gli Oscar manca(n)ti

Guanti di pelle, pantaloni, trasparenze, capelli cortissimi bianchi: tutto troppo e tutto concessole.

Diamole una statuetta solo per la sapienza di stile. Tutto è permesso a una delle più immense attrici del cinema contemporaneo, l'abito blu di Glenn Close agli Oscar 2021 porta la firma Armani Privé sul tessuto elettrico ricamato, ma la migliore interpretazione personale è tutta sua. Rompere gli schemi presentandosi con lo stile più tosto, determinato, complesso. Come lei. Indossare pantaloni color notte sotto l'abito blu ricamato di cristalli in pattern geometrico, scivolare in kitten heels come inchiostro liquido.

Getty Images

Twist alla necessità di evitare il contatto con gli altri, per Glenn Close guanti di seta da diva autentica e quell'accenno di trasparenza sulla scollatura, delicatamente velata, a confondere e mostrare, proteggere e proteggersi, salutare a favor di camera. Ad accrescere la portata dell'applauso i capelli bianchi cortissimi di Glenn Close, spettinati ad arte intergenerazionale come poche altre. Ça va sans dire, da copiarle subito. Candidata all'Oscar 2021 per il ruolo della granitica nonna in Hillibilly Elegy, a 74 anni Glenn Close è all'ottava nomination della sua lunghissima carriera, la quarta come migliore attrice protagonista. Ma non ha mai ricevuto una statuetta. Una maledizione che condivide con Peter O'Toole quale interprete con il maggior numero di candidature ottenute e andate a vuoto di premi. Ma per la divina Glenn Close oggi il pink carpet degli Oscar 2021 non è solo un'altra passerella di rappresentanza. Ma la vittoria di uno stile autentico e coerente, il suo.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star