Anche Instagram si è bloccato di fronte a questo paio di sandali virali

Li dipinge tra i suoi pensieri in perle & pvc la fashion designer coreana Sunyull Yie e riaccende la diatriba caldissima de: anni Novanta sì, anni Novanta no...

image
yuulyieshop.com

Lime Daiquiri, Orange Tequila Sunrise, Pink Bikini Martini, Blue Margarita Curaçao. Recitare a memoria, prego, la lista dei drink dai colori rubati alle palette Pantone fluo, di fronte al paio di sandali estivi che si auto presentano/celebrano come Cocktail Pearl heels. Lanciate da Yuul Yie brand coreano di footwear fondato da Sunyull Yie nel 2010, le scarpe con tacco morigerato & viralissimo della moda estate 2019 sono i sandali aperti minimal-isti dall’ispirazione Nineties dichiarata e (pre)annunciata. Predetta e indovinata già da Staud, la maison icona delle mules in pvc più acquistate negli anni Novanta e più dibattute dell’ultima stagione, la tendenza che prende in prestito le scarpe dagli armadi di fine secolo torna riletta attraverso i codici stilistici über-chic degli indie brand online da avvistare/puntare/acquistare su Instagram.

Customizzate con pellami italiani in Corea, dove Yuul Yie sviluppa gli hardware più riconoscibili dello street(style), dal tacco che combina forme geometriche agli inserti in perla, peluche o pvc, i sandali bassi in suède o vernice dichiarano di seguire un unico obiettivo couture: la ricerca dell’alta qualità tanto nel design e nella manodopera quando nello stile essenziale ed esistenzialista, sobrio e ampolloso, esclusivo e à porter di uno swipe up. “Amore leggere montagne di libri perché, pagina dopo pagina, inizio a dipingere nella mia testa tutte le scene di quello che sta succedendo nella trama. È quello che in qualche modo succede anche quando immagino una nuova collezione di flat shoes Yuul Yie”, chiosa la creative director del brand sul suo account social. “Dal creare abitini per le mie Barbie al lanciare un marchio di scarpe moda di tempo e di sacrifici ne sono passati, ma mai scorderò la sensazione che ho avuto quando per la prima volta sono entrata dentro un calzaturificio. Studiavo womenswear fashion design alla Esmod di Seoul e la mia tutor me ne fece visitare una: come non innamorarsi del profumo della pelle appena confezionata su splendidi esemplari da portare ai piedi!”, continua Sunyull Yie in un’intervista a Forbes.com.

“La maggior parte delle mie idee arriva dall’arte classica o contemporanea, dagli affreschi alle sculture. Ultimamente sono molto affascinata dai lavori di Jean Arp, studiare e mettere in pratica nel mio contesto le sue opere è diventato il mio hobby serale”, spiega ancora a Forbes la fondatrice del brand di scarpe virale su Instagram. “Mondi della fantasia, oasi sperdute nel bel mezzo del deserto, barriere coralline, pitture a olio e oggetti comuni imbevuti nel glitter… Ecco, se dovessi sintetizzare la mia mood board di stagione sarebbe questa”. “Chi sono le donne Yuul Yie? Sono pure fashioniste o più semplicemente amanti di un paio di scarpe destinato a durare attraverso le stagioni della moda. In comune, però, hanno tutte una cosa: sono indipendenti e sanno il fatto loro, sanno cosa vogliono dalle tendenze e dalla vita. E spesso è un paio di sandali gioiello… indossati sul bagnasciuga con un drink tra le dita”.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Scarpe