#MCExperiences: la nostra social review di DROMe

2 giovani donne appassionate di moda + 1 sfilata+ 1 backstage = la quarta edizione delle Experiences di Marieclaire.it insieme a Airbnb Italia.

come andare a una sfilata, airbnb experiences milano, settimana della moda milano, fashion week autunno inverno 2020 2021, drome, sfilata drome, drome autunno inverno 2020 2021
Courtesy Photo

La sensualità non dipende necessariamente da un dress code, è racchiusa nella propria personalità. È il modo in cui una donna si tocca capelli, si sistema le calze, ti guarda negli occhi mentre ti sta parlando…”. È la sensualità contemporanea spiegata da Marianna Rosati e applicata alla moda. A scoprire insieme a noi la sua ultima collezione DROMe Autunno Inverno 2020 2021, al Teatro della Permanente, le nostre Experiences Girls che anche quest’anno hanno partecipato alla #MCExperience The Fashion Week Insider prenotabile su Airbnb. Prima di passare alla social review, le presentazioni ufficiali: Giulia, avvocato di Monza, in total look DROMe blazer bianco e pantalone di pelle (love it), e Julianne, cantante e musicista di Houston, Texas, a Milano per un weekend (di follie).

Inizia lo show e cala il silenzio, a ritmo di musica, escono un look perfetto dopo l’altro: giacche maschili oversize combinate a volumi croppati e mini abiti con profondi spacchi laterali, leggere maglie a costine abbinate a cappotti dalle linee fine anni ottanta/inizio anni novanta. E mentre superfici rigide si alternano a tessuti semitrasparenti, pellami opachi a nappe lucenti, la palette inizia neutra, opaca, sfumature nude si alternano a quelle caramellate, prima di essere intervallate da un nero liquirizia amara e illuminate da lampi di bianco puro e oro.

Courtesy Photo

Terminato lo show, ci guardiamo tutte negli occhi, e la prima recensione a caldo è un’espressione onomatopeica: WHOA! Corriamo nel backstage per fare i complimenti alla designer e ammirare le sue creazioni più da vicino mentre verifichiamo la softness di quei pellami fa/vo/lo/si. Rimaniamo catturate dalla mood board della collezione, un collage di foto di donne black & white che vivono audacemente e senza timore il loro erotismo e il loro piacere. E tutto a un tratto la visione di Marianna Rosati per la sua DROMe AI 20-21 è rivelata. Le chiediamo di raccontarci di più e ci svela le sue fonti: il libro del 1968 Les érotiques du regard, di Marc Attali & Jacques Delfau, una serie di immagini apparentemente voyeriste che ritraggono donne in pose e movenze seducenti, il documentario fotografico Med Sod Forstaelse sulla prostituzione in Danimarca nei primi anni ottanta di Krass Clement e le immagini delle sex workers cinesi scattate da Zhang Hayer.

Courtesy Photo

La collezione - come la raccolta di foto-ispirazione - è notturna, sospesa tra oscurità e luce, femminile e maschile, coscienza e subconscio. Lasciamo il backstage con la sensazione di aver fatto un viaggio introspettivo nell'universo femminile.

Gregory Scaffidi

Prima di salutare le nostre fashion editor per un giorno, gli chiediamo di svelarci i look che hanno fatto breccia nei loro cuori: per Julianne, tutti gli outfit total black in nappa plongé extra soft e sexy q.b..

Courtesy Photo


Mentre Giulia, ci indica sul tableau delle uscite, il tailleur in pelle laminata oro lucente e l’uscita numero 9: blazer over dal taglio maschile in pelle color caramello effetto carta stropicciata, cardigan, pantalone in nappa color nuvola e scarpe di vernice sfumatura nude/cipria con iconica punta squadrata.

DROMe

Si ringraziano per il supporto a #casaMC, i momenti food & bevarage e lifestyle: Banco BPM, Bevande Futuriste, Millefiori Milano, Venchi e Zushi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da #casaMC