I migliori e-commerce dove scegliere moda sostenibile

Mini guida ai migliori siti di moda sostenibile dove ogni vostra scelta, ogni vostro ordine, sarà eco-conscious.

moda sostenibile, dove comprare moda sostenibile, moda etica, moda sostenibile marchi, moda sostenibile online, moda etica e sostenibile, moda sostenibile italia, moda etica, abbigliamento sostenibile on line, moda sostenibile online
Imaxtree

"Sono una Millennial, e come tanti Millennials sono cresciuta nell’era del possesso, e il fast fashion faceva parte del mio day-to-day" ci racconta Rebecca Prunali, founder di TALIA Collective il primo editorial marketplace che, oltre a dare spazio a indie brand sostenibili, offre un’esperienza di consumer education. "Non mi sono mai posta le domande giuste, ma quando l’ho fatto, ho cercato online e le piattaforme che offrivano marchi di moda sostenibili erano tutti uguali: monocromatici (bianco-beige-nero), minimali, nordici. TALIA vuole offrire un’alternativa, con una selezione eclettica e aspirazionale". Come Rebecca, sempre più Millennials - qualche Gen X e la Gen Z al completo - desiderano trasparenza, valori chiari e criteri dichiarati, vogliono acquistare consapevolmente, nel rispetto dell’ambiente e della filiera produttiva. Alcune vogliono favorire l’empowerment femminile, altre sostenere il commercio equo e solidale e l’artigianato di lusso. Altre ancora, adottare il parametro cruelty-free dalla skincare alla maglieria. Per loro, per voi, abbiamo creato una mini guida su dove comprare moda sostenibile online, per mostrarvi - e ricordarci - che la moda sostenibile è sempre di più la risposta di un lifestyle che sta cambiando e che, prima o poi, vuole/deve diventare quotidianità.
Dai giga dell'e-commerce che offrono edizioni & sezioni di moda e beauty sostenibile a nuove start-up, fondate da donne, che offrono ricerca e indie brand da scoprire, et voilà, 6 destinazione web da esplorare, navigare, adottare!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 TALIA Collective
Courtesy Photo

"La moda sostenibile è stata per anni un argomento uncool, è arrivato il momento di renderla sexy, divertente, eclettica nello stile e nella scelta" ci racconta Rebecca Prunali, founder di TALIA Collective, il primo editorial marketplace dedicato alla sostenibilità che, oltre la curatela di capi e accessori, intende promuovere uno stile di vita più consapevole, educando, e coinvolgendo la propria community attraverso i canali social, una newsletter settimanale e il progetto editoriale TALIA Magazine in cui vengono raccolte eco-news, approfondimenti e interviste con i The Changemakers, attori/attrici che stanno rivoluzionando (in meglio) il fashion & beauty system.
NB. TALIA è membro di 1% for the Planet.

Scopri la selezione su: Taliacollective.com

2 Rêve En Vert
Courtesy Photo

Fondato a Londra da Cora Hilts e Natasha Tucker nel 2013, quando ancora si parlava poco di sostenibilità sociale + produttiva, in poco tempo denominato il Net-a-porter della moda sostenibile, Rêve En Vert si distingue, oggi, per la usa curatela di capi moda, beauty e living: minimale, essenziale, a-stagionale e, come direbbero gli inglesi, effortlessy chic. Dai summer dresses di Campo Collective, da indossare anche come camicie da notte alla skincare routine, olistica, botanica, di Basho, passando per la lingerie di Organic Basics, ogni vostra scelta, ogni vostro ordine, sarà eco-conscious.

Scopri la selezione su: Reve-en-vert.com

3 SlowCo
Courtesy Photo

Un meeting place for meaning, beauty and stories è la vision di SlowCo, una community digitale di indie brand sostenibili uniti dal desiderio di creare capi di abbigliamento destinati a durare nel tempo, prodotti responsabilmente, cercando di ridurre al minimo l’imbatto ambientale. Nel nostro radar: i raincoat riciclati di Maium, i caftani di Marrakesh Life e i total look anni 90 di OHSEVENDAYS.

Per info: Slowcosustainable.com

4 LVR Sustainable by LuisaViaRoma
Courtesy Photo

L’esperienza di shopping responsabile su LuisaViaRoma.com si traduce in LVR Sustainable: un’accurata selezione di brand sostenibili e speciali collaborazioni con enti non-profit (come Oxfam) a beneficio di cause sociali. Il valore aggiunto? La possibilità di filtrare il catalogo con i criteri e i valori di sostenibilità che ne hanno determinato la scelta: biologico, vegan, commercio equo e solidale, eco-friendly, empowerment femminile, progetti speciali, upcycling & recycling, artigianato di lusso.

Scopri la selezione su: Luisaviaroma.com

5 The Conscious Edit by Browns
Courtesy Photo

La destinazione finale per chi è alla ricerca di capi prêt-à-porter sostenibili ma cutting edge: come le creazioni manifesto di Collina Strada, il tailoring contemporaneo di Remain ottenuto con tessuti riciclati e fibre rigenerate e i vestiti upcycled di Rentrayage creati con abiti di seconda mano.
Per rientrare nel The Conscious Edit by Browns i prodotti devono presentare almeno una di queste caratteristiche materiali / produzione sostenibile, certificazioni specifiche (es. Fair-trade), essere di seconda mano, essere “Good On You Rated” .

Scopri la selezione su: Brownsfashion.com

6 NET SUSTAIN by NET-A-PORTER
Courtesy Photo

Da Gucci a Burberry, da Stella McCartney a Rejina Pyo, da Nanushka a Acne Studios, NET-A-PORTER seleziona per noi - e certifica con la dicitura NET SUSTAIN - capi, borse e accessori delle grandi maison del lusso che rispettano criteri, valori, processi produttivi eco-sostenibili. La ricerca - e l'offerta clic to buy - continua nella sezione Beauty con un'ampia offerta di prodotti Skincare, Haircare & Make-up cruelty-free, olistici, vegani e/o organici.

Scopri la selezione: Net-a-porter.com

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito