I look che hanno fatto la storia della Mostra del Cinema di Venezia

76 edizioni di scandali accennati, scollature abissali, trasparenze e regine indiscusse. Più il primo re.

58th Venice film festival, Nicole Kidman at "The others" Premiere in Venice, Italy in September, 2001.
Getty Images

“Pietà, dateci uno scandalo” implorava Natalia Aspesi negli anni 80 riferendosi al programma della Mostra del Cinema di allora, forse ritenute troppo morigerate dopo anni di succose polemiche e dibattiti. Scandali e Mostra del Cinema di Venezia vanno sottobraccio sempre, anche sul red carpet del Lido: molte provocazioni cinematografiche sono passate anche da lì e dalle feste imballate di star che affollavano la Laguna. I look delle star hanno fatto scandalo nelle notti di Venezia ma hanno anche segnato la sua personalissima storia del costume: et voilà, le scelte più belle fino alla 76esima edizione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Look star Mostra del Cinema di Venezia: Gina Lollobrigida
Hulton ArchiveGetty Images

Una foto che riassume un’epoca. Al party organizzato dalla produttrice e attrice Marina Cicogna nel 1967, Gina Lollobrigida interpreta perfettamente lo spirito dei Sixties, e non solo per la strepitosa acconciatura che faceva il paio con quelle delle colleghe Jane Fonda e Claudia Cardinale. L’abito rosa a rete a maglie larghe di Gina Lollobrigida intrappola definitivamente sul corpo della meravigliosa Lollo che balla con Aristotele Onasiss le mille magie di Venezia, velandole appena sulla leggendaria scollatura della diva splendida.

2 Look star Mostra del Cinema di Venezia: Nicole Kidman
Getty Images

L’edonismo modaiolo 80’s è stato superato, ma a Venezia il tempo delle superstar non è mai passato. Se due anni prima Nicole Kidman in grigio flat&signorile aveva smorzato le polemiche su Eyes Wide Shut, ultimo film di Stanley Kubrick girato con l’allora marito Tom Cruise, nel 2001 l’attrice australiana torna per The Hours e chiarisce il concetto di liberazione. Per l’occasione il nero caviale salvifico non è un bene rifugio, ma lo schermo su cui Nicole Kidman in abito nero scollato sulla schiena, con spacchi a mostrare le gambe chilometriche issate su tacchi che fino a quel momento le erano proibiti, proietta la nuova se stessa.

3 Look star Mostra del Cinema di Venezia: Marina Ripa di Meana
Andreas RentzGetty Images

Non si può parlare di look sul red carpet a Venezia senza menzionare la grand dame che per anni ne ha vivacizzato l’entropia, sfidando persino la superstizione (l'abito viola con spolverino arancione, color block prima della moda del color block). Marina Ripa di Meana e i suoi cappelli sono stati tra i più grandi protagonisti di molte edizioni della Mostra, tra creazioni voluttuose e sfide alla forza di gravità. Impassibile il signorile marito Carlo accanto a lei, esuberante e sincera nella sua espressività all’estremo. Tra tutti, abbiamo selezionato il cappello gabbia di uccellini di Marina Ripa di Meana. Che ci manca, e molto.

4 Look star Mostra del Cinema di Venezia: Giulia Salemi e Dayane Mello
Daniele VenturelliGetty Images

Non è facile entrare nella storia dei look scandalo di Venezia, ma le modelle Giulia Salemi e Dayane Mello ci sono riuscite in una combo shocking non solo per i colori dei loro abiti. Alla Mostra del Cinema 2017 si è parlato per giorni, con tutti i risvolti OPS del caso. Tutto merito dell’abito arancione di Giulia Salemi con spacco doppio fino all’ombelico, e del vestito porpora di Dayane Mello che mostrava praticamente il pube, alla prémiere di The Young Pope di Sorrentino. E se ne parla ancora oggi, ciclicamente, senza riuscire a dirimere l’eterna questione: un errore di stile o la migliore provocazione mai fatta?

5 Look star Mostra del Cinema di Venezia: Alessandro Borghi
Ernesto RuscioGetty Images

Per la prima volta nella storia della Mostra del Cinema, per la 74esima edizione al posto della madrina si sceglie un padrino, l’attore romano Alessandro Borghi. Che non è solo uno dei migliori attori contemporanei in Italia, ma anche un fantastico interprete della moda più audace. Tra i molti look sfoggiati a Venezia, un mix tra hipster in libera uscita ed eleganza sartoriale, Alessandro Borghi nella giacca tropicale di Gucci che Alessandro Michele gli pennella addosso è lo strappo definitivo dal tuxedo nero e noioso di molti colleghi, tendenzialmente vestiti tutti uguali. Un appello anche per Venezia 2019: più look maschili come quelli di Alessandro Borghi, grazie.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito